Di più

Le 10 migliori auto elettriche del 2023

4. Dicembre 2022

Momento della lettura: minuti

Le 10 migliori auto elettriche del 2023

Michael Lusk & Andreas Faust

Michael Lusk & Andreas Faust

Condividi questo articolo
Facebook
Twitter

La Svizzera punta tutto sulla carta dell’elettricità. Nel 2021, le vendite di veicoli puramente elettrici sono aumentate del 63 per cento. In altre parole, l’anno scorso un veicolo nuovo su otto era un veicolo elettrico. Non farebbe anche al caso tuo?

Tesla Model 3

Nel giro di pochi anni, Tesla si è affermato come IL marchio elettrico per antonomasia. A livello nazionale, il modello che va più a ruba è soprattutto la Model 3 degli americani, che è stata battuta solo dalla Skoda Octavia l’anno scorso. A seconda del modello e dello stile di guida, la Model 3 raggiunge un’autonomia di oltre 600 chilometri, ma può anche essere sportiva. Chi sfrutta al massimo i 513 CV del modello top, sfreccerà in 3,3 secondi ad una velocità di 100 km/h, facendo sembrare antiquate molte auto sportive. Dato che anche il prezzo è giusto (si parte da 44’900 franchi), con questa elettrica statunitense la concorrenza del settore elettrico si troverà di fronte ad un osso duro anche nel 2022. Perché l’anno scorso ha già raggiunto il primo posto nella classifica svizzera delle auto nuove.

  • Prezzo a partire da CHF 39.990.-
  • Trazione: posteriore, 208 kW/283 CV
  • Bagagliaio: 520 – 1.490 l
  • Consumo: 21,4 kWh/100 km
  • Autonomia WLTP: 491 km
  • Ricarica DC 10 – 80 % in 25 min
  • Emissioni totali (a 200.000 km): circa 28,8 t CO2
  • Costi/anno (a 15.000 km): circa CHF 9.266.-

VW ID.3

La Volkswagen sarà quasi sicuramente il marchio che spodesterà Tesla dal trono. L’azienda di Wolfsburg è stato il primo marchio tedesco a dedicarsi completamente ad un futuro elettrico. Il cavallo di punta di questa strategia è l’ID.3. Con l’auto elettrica, la Volkswagen vuole far affermare una terza icona dopo il Maggiolino e la Golf. Attualmente sono disponibili una batteria piccola, una media e una grande, sulla carta l’autonomia si aggira intorno ai 320 e 550 chilometri. A chi basta la versione base e ha da parte almeno 32.450 franchi, può acquistare la ID.3 presso un rivenditore Volkswagen.

  • Prezzo a partire da CHF 36.700.-
  • Propulsione: benzina, 107 kW/145 CV
  • Bagagliaio: 520 – 1.490 l
  • Consumo: 19,4 kWh/100 km
  • Autonomia WLTP: 417 km
  • Ricarica DC 10 – 80% in 30 min
  • Emissioni totali (a 200.000 km): circa 30,1 t CO2
  • Costi/anno (a 15.000 km): circa CHF 8.412.-

Ford Mustang Mach-E

Cosa serve per portare con successo una nuova tecnologia ai clienti? Il logo giusto! Fortunatamente, Ford ci aveva già pensato, quando ha progettato il primo veicolo elettrico del marchio. Con la pony car Mustang, nel 1964 Ford elettrizzò soprattutto i giovani maniaci dell’auto – e ora, con la Mustang Mach-E, finalmente Ford elettrizza ed elettrifica.
Invece di un coupé sportivo, questo modello offre molto spazio in una carrozzeria crossover – ma le tipiche luci di coda in tecnologia LED continuano ad ammiccare dalla parte posteriore. Si può scegliere tra trazione posteriore o integrale, due grandezze di batteria e fino a 487 CV nel modello di punta chiamato GT – proprio come la Mustang di un tempo.
Gli interni, invece, sono assolutamente moderni – proprio come nella Tesla, un touchscreen XXL di alto formato troneggia sulla console centrale e viene utilizzato per comandare tutto. A parte il volume della radio. Per questo Ford ha previsto una meravigliosa rotella analogica con la quale alzare fino a tutto volume.

  • Prezzo a partire da CHF 49.560.-
  • Trazione: posteriore, 198 kW/269 CV
  • Bagagliaio: 322 – 1.420 l
  • Consumo: 19,7 kWh/100 km
  • Autonomia WLTP: 440 km
  • Ricarica DC 10 – 80 % in 38 min
  • Emissioni totali (a 200.000 km): circa 33,7 t CO2
  • Costi/anno (a 15.000 km): circa CHF 10.631.-

Fiat 500e

La Fiat 500 è un cult. La famosa Cinquecento italiana ha dato mobilità ad un’intera generazione dei nostri vicini meridionali. Molti si ricordano ancora oggi dei viaggi che hanno fatto nella piccola auto italiana e, ovunque la vedano, essa non smette di strappargli un sorriso dal volto. Lo stesso fa anche la sua pronipote, l’attuale Fiat 500 e. Diversamente dalla sua nonna però, sotto la scocca essa presenta la più moderna tra le tecnologie di propulsione e dal 2020 funziona esclusivamente con l’elettricità. È possibile scegliere tra due livelli, ma la maggior parte opterà probabilmente per la City da 118 CV. Questo modello consente di percorrere fino a 320 chilometri, la performance di guida (0-100 km/h in 9 secondi e un massimo di 150 km/h) è sufficientemente alta per la città, ma anche per fuori città. Si parte da 26.990 franchi svizzeri per la versione più piccola.

  • Prezzo a partire da CHF 26.990.-
  • Trazione: frontale, 70 kW/95 CV
  • Bagagliaio: 185 – 1.490 l
  • Consumo: 13,0 kWh/100 km
  • Autonomia WLTP: 190 km
  • Ricarica DC 10 – 80 % in 35 min
  • Emissioni totali (a 200.000 km): circa 19,8 t CO2
  • Costi/anno (a 15.000 km): circa CHF 7.527.-

Audi Q4 e-tron

La famiglia e-tron di Audi continua a crescere. Non può non farlo perché recentemente il marchio dai quattro anelli ha annunciato che nel 2026 l’azienda con sede ad Ingolstadt dirà addio al motore a combustione. Ecco così che, dopo aver accolto il SUV e-tron e la berlina sportiva e-tron GT, la famiglia delle auto elettriche Audi si è allargata da poco con un SUV compatto chiamato Q4. Questo nuovo veicolo è disponibile in tre versioni da 170 a 300 CV, l’autonomia spazia da 341 a 520 chilometri. Oltre al motore elettrico, il SUV compatto ha un altro valore aggiunto: il display a realtà aumentata. In esso, il mondo reale e quello virtuale si fondono l’uno con l’altro nel vero senso della parola. Non è l’unica cosa molto reale e realistica. Anche il prezzo lo è: 48.050 franchi per il modello base e fino a 61.850 franchi per il modello top.

  • Prezzo a partire da CHF 48.050.-
  • Trazione: posteriore, 125 kW/170 CV
  • Bagagliaio: 520 – 1.490 l
  • Consumo: 21,4 kWh/100 km
  • Autonomia WLTP: 341 km
  • Ricarica DC 10 – 80 % in 33 min
  • Emissioni totali (a 200.000 km): circa 29,1 t CO2
  • Costi/anno (a 15.000 km): circa CHF 10.537.-

Polestar 2

Ancora prima che la Polestar 2 arrivasse in Svizzera si era già conquistata il titolo di «auto svizzera dell’anno». L’avversario principale dichiarato della berlina di fascia media è Tesla, in particolar modo la Model 3. La figlia della Volvo ha anche qualcosa in comune con gli americani: entrambi non puntano più sui rivenditori classici, ma solamente sulle vendite online. La Polestar 2 è acquistabile già a partire da 44.900 franchi. Dispone di 224 CV e ha un’autonomia di 440 chilometri. Il potente modello top da 408 CV attira gli automobilisti a cui piace dare ogni tanto una bella accelerata: concretamente in 4,7 secondi arriveranno da 0 a 100 km/h. Non per questo offre un’autonomia molto maggiore (480 km), ma per le prestazioni che offre anche il prezzo di 52.900 franchi è molto onesto.

  • Prezzo a partire da CHF 44.900.-
  • Trazione: frontale, 165 kW/224 CV
  • Bagagliaio: 405 – 1.095 l
  • Consumo: 18,9 kWh/100 km
  • Autonomia WLTP: 405 km
  • Ricarica DC 10 – 80% in 34 min
  • Emissioni totali (a 200.000 km): circa 32,8 t CO2
  • Costi/anno (a 15.000 km): circa CHF 10.045.-

Hyundai Ioniq 5

C’è voluto tanto, ma l’attesa è valsa la pena: la Ioniq 5 è una vera e propria rubacuori. Per il lancio sul mercato di agosto sono disponibili diversi tipi di trazione: ci sono due diverse versioni ciascuna con trazione integrale e posteriore; i coreani coprono così una gamma che va da 125 kW/170 CV a 225 kW/306 CV. Limitata sempre a 185 km/h elettronicamente, la Ioniq 5 raggiunge i 100 da ferma in tutt’al più 5,2 secondi. Anche la batteria propone due opzioni: da 58 e da 72,6 kWh, potenza che consente un’autonomia normale di massimo 480 chilometri. La Ioniq 5 può essere ordinata fin da subito a partire da 44’900 franchi.

  • Prezzo a partire da CHF 44.900.-
  • Trazione: posteriore, 125 kW/170 CV
  • Bagagliaio: 527 – 1.587 l
  • Consumo: 16,7 kWh/100 km
  • Autonomia WLTP: 384 km
  • Ricarica DC 10 – 80 % in 18 min
  • Emissioni totali (a 200.000 km): circa 31,2 t CO2
  • Costi/anno (a 15.000 km): circa CHF 10.025.-

BMW iX

Nove anni fa BMW è stata un pioniere dell’elettrico con l’auto elettrica high-tech i3 in alluminio, fibra di carbonio e molto materiale riciclato – e poi si è riposata sugli allori per troppo tempo. Ma con la iX, la casa automobilistica di Monaco di Baviera si sta catapultando un’altra volta in pole position: con trazione posteriore o integrale, fino a 619 CV nella prossima versione top M60 – visibile almeno per pochi secondi – e tantissimo spazio come in un SUV di classe lusso.

Soprattutto il cockpit appassionerà gli appassionati della tecnologia: è dominato da due enormi schermi curvi – così il guidatore può anche comandare l’infotainment con un tocco senza dover girare il braccio destro.

In alternativa, la iX risponde ai comandi vocali, risponde ai gesti o al pratico interruttore a rotazione sulla console centrale rivestita in legno. Abbastanza distrazione quando si deve aspettare circa mezz’ora nella pausa per la ricarica dal dieci all’80 per cento della capacità della batteria.

  • Prezzo a partire da CHF 98.700.-
  • Trazione: integrale, 240 kW/326 CV
  • Bagagliaio: 500 – 1.750 l
  • Consumo: 24,5 kWh/100 km
  • Autonomia WLTP: 425 km
  • Ricarica DC 10 – 80 % in 31 min
  • Emissioni totali (a 200.000 km): non spec.
  • Costi/anno (a 15.000 km): non spec.

Mercedes-Benz EQS

La Classe S è la quintessenza della berlina di lusso. Il modello top di Mercedes-Benz verrà battuto al massimo ancora solo dalla esclusiva Rolls-Royce. Ora i produttori di Stoccarda vogliono fissare nuovi standard anche nel settore elettrico e con la EQS lanciano sul mercato una berlina di lusso totalmente elettrica. E in questo il marchio con la stella non fa le cose in piccolo: 760 CV portano in strada il modello top lungo oltre 5,20 metri e, grazie all’incredibile batteria, l’autonomia è di ben 770 chilometri. Questa super auto elettrica arriverà sul mercato in autunno e sarà acquistabile con la dotazione di serie ad un prezzo che parte da CHF 137.200.-.

  • Prezzo a partire da CHF 137.200.-
  • Trazione: posteriore, 245 kW/333 CV
  • Bagagliaio: 610 – 1.770 l
  • Consumo: 21,2 kWh/100 km
  • Autonomia WLTP: 575 km
  • Ricarica DC 10 – 80 % in 32 min
  • Emissioni totali (a 200.000 km): circa 43,5 t CO2
  • Costi/anno (a 15.000 km): circa CHF 21.957.-

Porsche Taycan

È già da tempo che Porsche va a caccia di clienti con un buon poter d’acquisto nello stesso terreno in cui si muove Mercedes-Benz. E lo fa con la Taycan. Nella sua forma più potente, essa offre persino 1 (!) solo CV in più della Mercedes-Benz EQS, ma punta ancora di più sulle prestazioni sportive. È per questo che la Porsche elettrica schizza via a 100 km/h in appena 2,8 secondi, lasciandosi alle spalle sulla linea di inizio persino i super veicoli sportivi. Al contrario di questi ultimi, essa si muove bene anche nella quotidianità; è solo l’autonomia di 390 – 416 chilometri a far desiderare sporadicamente qualcosa di più a qualche cliente. D’altronde, hanno investito almeno 225.300 franchi per avere l’onore di essere seduti nella Porsche più potente del momento.

  • Prezzo a partire da CHF 102.800.-
  • Trazione: posteriore, 300 kW/408 CV
  • Bagagliaio: 520 – 1.490 l
  • Consumo: 25,4 kWh/100 km
  • Autonomia WLTP: 343 km
  • Ricarica DC 10 – 80 % in 21 min
  • Emissioni totali (a 200.000 km): circa 38,1 t CO2
  • Costi/anno (a 15.000 km): circa CHF 17.318.-
Michael Lusk & Andreas Faust

Michael Lusk & Andreas Faust

Condividi questo articolo
Share on Facebook
Tweet on Twitter
Contenuto di questo articolo

Articoli Correlati

Tabella dei contenuti