Di più

Mobilità elettrica: quanto sono davvero ecologiche le auto elettriche?

16. Novembre 2023

Momento della lettura: minuti

Mobilità elettrica: quanto sono davvero ecologiche le auto elettriche?

Fiona Bösiger

Fiona Bösiger

Condividi questo articolo
Facebook
Twitter

Assenza di combustibili fossili e di emissioni dannose di CO2. Un’auto elettrica sembra essere il mezzo di trasporto ottimale per tutti coloro che desiderano viaggiare in modo rispettoso dell’ambiente. Ma le auto elettriche sono davvero più sostenibili delle loro controparti con motore a combustione? Noi Le forniamo le risposte a questa e ad altre domande relative all’ecocompatibilità di auto elettriche.

L’interesse per le auto elettriche è aumentato notevolmente negli ultimi anni e lo sviluppo delle auto elettriche più recenti stupisce. Ma il grado di sostenibilità effettivo delle auto elettriche dipende da diversi fattori, come ad esempio la produzione, il tipo di vettura e la corrente elettrica disponibile nella regione. Nel nostro articolo troverà una panoramica su tutto ciò che c’è da sapere sull’ecocompatibilità delle auto elettriche.

Auto elettriche ecologiche: ecco i vantaggi

Le auto elettriche presentano molti vantaggi. Quando vengono fatte funzionare con energia verde, producono poche o nessuna emissione. Durante la circolazione non si produce alcuna emissione attiva di anidride carbonica perché le auto elettriche non possiedono alcun processo di combustione. Inoltre le auto elettriche sono più efficienti dal punto di vista energetico rispetto a veicoli a benzina o diesel tradizionali. In termini concreti, ciò significa che il 64 percento dell’energia impiegata viene utilizzata per far funzionare l’auto. In confronto, l’efficienza dei veicoli a benzina è di circa il 20 %.

Auto elettrica rispetto a motore a combustione: quale auto è più ecologica?

I molti vantaggi delle auto elettriche convincono. Ma significano anche che le auto elettriche, tirando le somme, sono più ecologiche dei motori a combustione? Sebbene le auto elettriche non emettano attivamente CO₂, l’energia che impieghiamo per il loro funzionamento non è sempre tanto verde. La quantità di elettricità verde varia a seconda della regione. E la provenienza della corrente elettrica per il funzionamento dell’auto elettrica è un fattore determinante in termini di ecocompatibilità.

Negli Stati Uniti, ad esempio, il 60 percento della produzione di energia si basa sui combustibili fossili. Al contrario, l’Islanda è quasi interamente alimentata con energie rinnovabili. Anche in Svizzera, oltre la metà dell’energia proviene da fonti di energia rinnovabili e solo circa il 2,3 percento da combustibili fossili. Pertanto, in Svizzera la circolazione con auto elettriche è più ecologica rispetto a molti altri paesi.

Quanto ecologica è la produzione di auto elettriche?

In linea di massima, la produzione di auto elettriche non si distingue da quella di auto tradizionali. Ad esempio, i singoli componenti e le risorse, vengono trasportati per essere lavorati e in seguito assemblati in un centro di produzione centrale. Tuttavia, anche nella produzione delle batterie per le auto elettriche si creano emissioni.

Per circolare in modo più ecologico con un motore a combustione, è consigliabile l’acquisto di un modello d’occasione. Poiché un’auto usata non viene prodotta ex novo, non grava ulteriormente sull’ambiente e quindi è notevolmente più sostenibile.

Scopra ora su AutoScout24 un’ampia selezione di auto d’occasione.

Cosa rende la produzione di auto elettriche dannosa per l'ambiente?

In termini di sostenibilità, il funzionamento di auto elettriche è eccellente. La produzione, invece, rappresenta un peso per l’ambiente. Ciò è dovuto soprattutto alle grandi e potenti batterie delle auto elettriche che richiedono molti elementi rari. Questi includono, tra l’altro, litio, nichel, cobalto e grafite. Per estrarre questi elementi devono essere sfruttate delle miniere che rappresentano un inquinamento ambientale. A titolo illustrativo: per estrarre 1 tonnellata di questi elementi rari, si producono all’incirca 75 tonnellate di acidi residui e 1 tonnellata di rifiuti radioattivi. A causa degli inquinanti, questo processo è considerato una delle sfide più esigenti nella produzione di auto elettriche.

L’aspetto positivo è che sono presenti risorse sufficienti negli strati del suolo per coprire il nostro fabbisogno per ulteriori 185 anni. Inoltre, negli ultimi anni l’estrazione è migliorata continuamente e si può prevedere che i processi di estrazione futuri saranno notevolmente più ecologici.

Non tutte le auto elettriche sono uguali

A seconda dell’auto elettrica che Lei guida, i costi ambientali possono variare. Auto elettriche pesanti che richiedono grandi batterie per l’azionamento, come ad esempio l’Hummer EV, sono notevolmente più inquinanti delle loro controparti azionate da combustibili fossili. Le auto elettriche leggere, invece, sono notevolmente più efficienti dal punto di vista energetico rispetto alle loro alternative con motore a combustione. Pertanto, se desidera assicurarsi di viaggiare davvero in un’auto più ecologica, nella scelta della Sua auto elettrica deve tener conto del peso e dell’efficienza.

Cosa succede con le batterie alla fine del loro ciclo di vita?

Nelle auto tradizionali, la batteria contiene acido al piombo, di cui viene riciclato un impressionante 99 percento. La batteria delle auto elettriche, invece è costituita da litio. Il riciclaggio di queste batterie non è attraente dal punto di vista economico, per cui al momento viene recuperato solo il 5 percento del litio, sebbene la tecnologia per il riciclaggio sia effettivamente disponibile.

Questo problema del riciclo è notevolmente migliorato negli ultimi anni, perché sempre più spesso le batterie vengono riutilizzate in grandi impianti, come ad esempio impianti fotovoltaici. Inoltre, a causa del numero crescente di batterie al litio, sono prevedibili cambiamenti positivi in termini di riciclaggio. Inoltre, si creano soluzioni sempre più diversificate per impieghi second life di queste batterie. Anche se non è ancora stata adottata nessuna misura di riciclaggio su vasta scala a livello internazionale per le batterie al litio, si può presumere che in futuro potrà essere recuperato fino al 90 percento delle risorse grazie alle tecnologie all’avanguardia.

Conclusione: le auto elettriche sono più ecologiche dei motori a combustione

Durante la produzione e il processo di smaltimento, le auto elettriche producono una quantità notevole di emissioni. I veicoli elettrici sono comunque migliori per l’ambiente rispetto alle auto tradizionali? La risposta è: sì. Le auto elettriche sono generalmente più ecologiche delle auto a combustibile perché compensano le emissioni in fase di produzione con la loro durata di utilizzo. Secondo il parare degli esperti, questo valore viene compensato in meno di 2 anni. Con la quantità crescente di fonti di energia rinnovabili nonché grazie ai miglioramenti nella produzione delle auto è prevedibile un bilancio ecologico in costante miglioramento.

Pertanto, valutando le emissioni quando sceglie un’auto e controllando la provenienza dell’energia, fa un grande passo nella giusta direzione per quanto riguarda il clima. Un ulteriore punto a favore: inoltre, con un consumo di energia più basso, risparmia anche molti costi.

Fiona Bösiger

Fiona Bösiger

Condividi questo articolo
Share on Facebook
Tweet on Twitter
Contenuto di questo articolo

Articoli Correlati

Tabella dei contenuti