Di più

Ecco le 10 migliori automobili per neoconducenti del 2023

20. Dicembre 2022

Momento della lettura: minuti

Ecco le 10 migliori automobili per neoconducenti del 2023

Andreas Faust

Andreas Faust

Condividi questo articolo
Facebook
Twitter

Non ogni neoconducente si aspetta lo stesso dalla sua prima auto. L’esperienza dimostra, tuttavia, che i modelli particolarmente compatti sono delle ottime prime auto – non da ultimo per i loro costi di acquisto e di manutenzione più bassi.

Audi A1 30 TFSI

Le auto del produttore premium tedesco Audi sono molto apprezzate dai clienti svizzeri. Soprattutto la A1 gode di particolare favore all’ingresso nel mondo Audi: stile esterno fresco con firma luminosa a LED e spoiler, su richiesta nel modello bicolore e con i cerchioni bianchi dal look retrò. Interni dell’alta qualità tipica del marchio Audi e in opzione dotati di strumenti digitali e di un grande sistema di infotainment. E per la perfetta riuscita delle gite con colleghe e colleghi: la A1 ha sempre cinque porte.

Al look fresco si abbina il ringhioso motore a tre cilindri a benzina, disponibile nelle versioni da 95 o da 110 CV, che trasmette la sua potenza alle ruote anteriori con il cambio manuale o automatico a doppia frizione. La A1 è anche disponibile con due motori a quattro cilindri da 150 o 206 CV. Ma non sono solo le prestazioni di guida dinamica sono tipiche di Audi, lo è anche il prezzo – a seconda degli extra scelti, può darsi che i genitori debbano contribuire qualcosa per la prima auto dei propri sogni dei loro figli. 

  • Prezzo a partire da CHF 28’400.-
  • Propulsione: a benzina, 81 kW/110 CV
  • Bagagliaio: 335 –1090 l
  • Consumo: 6,5 l/100 km
  • Emissioni di CO2: 147 g/km
  • Classe di efficienza B
  • Emissioni totali (a 200’000 km): circa 53,5 t CO2
  • Costi/anno (a 15’000 km): circa CHF 9‘123.-

Fiat 500 Mildhybrid

Nessun’altra auto incarna la dolce vita meglio di lei: la Fiat Cinquecento – basta il nome a far venire voglia di un caffè espresso al proprio ristorante italiano preferito. Questo cult a quattro piccole ruote viaggia nei nostri centri urbani dai tempi della edizione del 2007 e continua a vendersi egregiamente. Con le sue forme arrotondate, gli occhioni a palla e il tettuccio pieghevole opzionale per provare il feeling della decappottabile, la Cinquecento è popolare soprattutto tra le donne – e spesso, infatti, è la prima auto delle giovani donne svizzere. Inoltre, con una lunghezza di soli 3,55 metri, è estremamente maneggevole ed entra anche nel parcheggio più piccolo. 

Per far sì che questa leggendaria auto di Torino possa coesistere ancora per qualche anno insieme alla 500e – la versione elettrica della 500 – Fiat ha ora aggiunto a questa tuttofare urbana la tecnologia mild hybrid: lo scoppiettante motore a tre cilindri è supportato da un motorino elettrico che può anche recuperare energia durante la frenata e quindi ridurre il consumo. 

  • Prezzo a partire da CHF 17’690.-
  • Propulsione: a benzina mild hybrid, 51 kW/70 CV
  • Bagagliaio: 185 l
  • Consumo: 6,0 l/100 km
  • Emissioni di CO2: 134 g/km
  • Classe di efficienza A
  • Emissioni totali (a 200’000 km): circa 47,3 t CO2
  • Costi/anno (a 15’000 km): circa CHF 7‘367.-

Ford Puma Mildhybrid

Come coupé sportivo, la Ford Puma era l’auto dei sogni di molti giovani all’inizio del 1997. Dall’anno scorso, il piccolo leone di montagna batte le nostre strade in edizione rivisitata – ma moderna come un crossover più alto. La Puma continua comunque a sprigionare freschezza con il suo tettuccio spiovente e i passaruota svasati. Inoltre, la seduta leggermente rialzata offre un’eccellente visibilità a tutto tondo – ideale per i neoconducenti non ancora avvezzi al caos del traffico cittadino.

A proposito di caos: la Puma si lascia guidare proprio come promesso dal suo look fresco – buon equilibrio, sterzo preciso, telaio ben bilanciato. E nonostante la sua incredibile potenza di 125 o 155 CV, il motore a tre cilindri mantiene un profilo elegantemente contenuto alla pompa di benzina grazie alla tecnologia mild hybrid. Un motore elettrico nella trasmissione supporta il motore a benzina alla partenza e alla frenata recupera l’energia altrimenti persa in una batteria agli ioni di litio. 

  • Prezzo a partire da CHF 24’100.-
  • Propulsione: a benzina mild hybrid, 92 kW/125 CV
  • Bagagliaio: 456–1216 l
  • Consumo: 6,0 l/100 km
  • Emissioni di CO2: 139 g/km
  • Classe di efficienza A
  • Emissioni totali (a 200’000 km): non spec.
  • Costi/anno (a 15’000 km): non spec.

Hyundai i20 N 1.6 T-GDI

Naturalmente, molti neoconducenti ancora oggi sognano automobili sportive stile Ferrari e Lamborghini. Purtroppo, spesso questi sogni non sono realizzabili. Ma soprattutto tra le cosiddette «hot hatches», ovvero le hatchback sportive, esistono ottime alternative che garantiscono emozioni forti anche a un bilancio stringato. Ideale è per esempio la nuova versione della i20 N lanciata da Hyundai: con meno di 30’000 franchi svizzeri si può comprare un’esperienza di guida vicina a quella di un’auto da rally – con un telaio perfettamente sintonizzato che i dischi intervertebrali giovani e innocenti riescono ancora tollerare e un vero pacchetto di potenza sotto il cofano angolare. 

Il motore turbo benzina da 1,6 litri sprigiona 204 CV e fino a 304 Nm di coppia alle ruote anteriori, spronando la i20 N a 100 km/h in 6,2 secondi con un potente rombo di motore dal sistema di scarico sportivo. Un vero GTI versione coreana. Completato dal look accattivante con accenti rossi, la vernice bicolore e lo spoiler posteriore rialzato. E anche con una lunghezza di 4,08 metri, la i20 N si muove agilmente nel traffico cittadino.

  • Prezzo a partire da CHF 29’950.-
  • Propulsione: a benzina, 150 kW/204 CV
  • Bagagliaio: 352 –1165 l
  • Consumo: 7,0 l/100 km
  • Emissioni di CO2: 158 g/km
  • Classe di efficienza C
  • Emissioni totali (a 200’000 km): circa 55,7 t CO2
  • Costi/anno (a 15’000 km): circa CHF 9’525.-

Mini Cooper SE Electric

Piccola ed economica: grazie a queste doti, la Mini originale divenne l’utilitaria cittadina per eccellenza negli anni ’50. Con l’acquisizione da parte di BMW 20 anni fa, le versioni che seguirono si fecero sempre più grandi. Adesso la Mini torna alle sue radici quale versione Cooper SE totalmente elettrica. Con i suoi 3,85 metri di lunghezza, questa automobile elettrica compatta è ideale per la città, e con il suo motore elettrico da 184 CV ha anche molto vapore, scusate il gioco di parole, alta tensione, sotto il corto cofano. 

Con la sua batteria da 32,6 kWh nel sottoscocca, la Mini Electric sfreccia in città e agglomerati urbani con un’autonomia di fino a 235 chilometri come un perfetto go-kart e – per inciso, sempre come modello a tre porte – fa una gran bella figura anche agli occhi del giovane pubblico target con i suoi accattivanti accenti di colore all’esterno e un moderno cockpit digitale all’interno. Sfortunatamente, l’alta tecnologia e lo stile hanno anche un prezzo – la Mini Cooper SE è la più costosa nella nostra lista delle auto per neoconducenti. 

  • Prezzo a partire da CHF 37’900.-
  • Propulsione: elettrica, 135 kW/184 CV
  • Bagagliaio: 211 – 941 l
  • Consumo: 15,8 kWh/100 km
  • Emissioni di CO2: 0 g/km
  • Classe di efficienza A
  • Emissioni totali (a 200’000 km): circa 24,9 t CO2
  • Costi/anno (a 15’000 km): circa CHF 9’810.-

Peugeot 208 BlueHDI

Nel 2020 la piccola Peugeot 208 è stata eletta a ragione auto europea dell’anno: con il suo look graffiante, non solo è un vero gioiellino di design, ma offre anche un’enorme gamma di opzioni di guida, rendendolo il tuttofare assoluto tra le piccole automobili. A cominciare dal motore a benzina da 75 CV con cambio manuale (a partire da 18’500 franchi svizzeri) per sfrecciare in città al modello di punta completamente elettrico ë-208 da 136 CV, le opzioni tra cui optare sono quasi infinite. 

E dato che anche i neoconducenti a volte fanno sul serio, chi tra loro usa la macchina di frequente farebbe meglio a dare un’occhiata da vicino all’efficiente motore turbodiesel della 208: i suoi 100 CV non solo sono più che sufficienti per una guida veloce, ma consumano solo 4,4 litri ogni 100 chilometri. Ma la 208 non è solo economica, è anche all’avanguardia: il Peugeot i-Cockpit, con un volante compatto e un display head-up, migliora addirittura i tempi di reazione in situazioni di traffico critiche grazie a una migliore visione dell’insieme – una qualità preziosa, e non solo per i principianti della guida. 

  • Prezzo a partire da CHF 22’950.-
  • Propulsione: a diesel, 75 kW/100 CV
  • Bagagliaio: 265 – 1106 l
  • Consumo: 4,4 l/100 km
  • Emissioni di CO2: 117 g/km
  • Classe di efficienza A
  • Emissioni totali (a 200’000 km): non spec.
  • Costi/anno (a 15’000 km): non spec

Renault Twingo E-Tech Electric

La mobilità elettrica? Troppo costosa – soprattutto per i principianti in cerca della prima auto. La Renault Twingo in versione E-Tech elettrica dimostra il contrario: con il suo prezzo a partire da 23’100 franchi svizzeri, è una delle auto elettriche più economiche in Svizzera. E la Twingo è una vera e propria utilitaria: solo 3,61 metri di lunghezza e un raggio di sterzata di sensazionali 8,60 metri le permettono di infilarsi in spazi che per la maggior parte possono solo restare un sogno. 

E nonostante abbia solo 82 CV, guidare la Twingo Electric è un vero e proprio piacere: il motore elettrico sull’asse posteriore trasforma questo gioiellino da 1’200 chili in una brillante utilitaria da città, con un’autonomia di circa 200 chilometri e una velocità massima di 135 km/h per la guida in autostrada. E grazie al lungo interasse offre anche abbastanza spazio per trasportare quattro adulti e molti bagagli. All’interno, la Twingo convince infine per i suoi piacevoli dettagli, un display da 7 pollici e una connettività smartphone semplicissima da attivare.

  • Prezzo a partire da CHF 23’100.-
  • Propulsione: elettrica, 60 kW/82 CV
  • Bagagliaio: 188 – 980 l
  • Consumo: 16,0 kWh/100 km
  • Emissioni di CO2: 0 g/km
  • Classe di efficienza A
  • Emissioni totali (a 200’000 km): circa 19,5 t CO2
  • Costi/anno (a 15’000 km): circa CHF 7’016.-

Suzuki Ignis Hybrid 4x4

Può definirsi a pieno diritto il SUV più piccolo al mondo: in soli 3,70 metri la Suzuki Ignis unisce un look fresco e un sacco di qualità per la guida quotidiana. Perché nonostante le sue dimensioni ultracompatte, quattro adulti vi siedono comodamente – grazie ai sedili posteriori che possono essere individualmente regolati di 17 centimetri. Il cockpit dotato di touchscreen ad un’altezza facilmente accessibile e visibile è semplice da usare, e offre così anche ai principianti una perfetta visione d’insieme.

Particolarmente importante per il suo successo alle nostre latitudini: questo mini SUV è anche disponibile nella versione con trazione integrale! Un motore a benzina da 1,2 litri e 83 CV, che come mild hybrid è supportato da un motore elettrico e quindi è economico anche in termini di consumo, garantisce che l’auto viaggi rapidamente. Per chi può fare a meno della trazione 4×4, l’Ignis è disponibile anche nella versione a trazione anteriore con cambio automatico. Ma col suo prezzo di circa 21’500 franchi questa automobile giapponese, che pesa meno di 1’000 chili, è soprattutto una delle auto a trazione integrale più economiche della Svizzera! 

  • Prezzo a partire da CHF 21’490.-
  • Propulsione: a benzina mild hybrid, 61 kW/83 CV
  • Bagagliaio: 260 – 514 l
  • Consumo: 5,4 l/100 km
  • Emissioni di CO2: 121 g/km
  • Classe di efficienza A
  • Emissioni totali (a 200’000 km): non spec.
  • Costi/anno (a 15’000 km): non spec.

Toyota GR Yaris

Certo, la maggior parte dei genitori consiglierebbe alla loro prole di optare per la normale Toyota Yaris: questa piccola automobile è economica, ha un aspetto chic e, con un prezzo a partire da quasi 18’000 franchi svizzeri, non costa nemmeno troppo – un’auto perfetta per neoconducenti. Peccato, però, che la prole abbia scoperto sul sito della Toyota anche la GR Yaris. E che forse non si ascolti più ciò che dicono mamma e papà.

Questa tre porte è stata totalmente rivoluzionata dal marchio Toyota Gazoo Racing: il motore turbo benzina a tre cilindri eroga fino a 261 CV e 360 Nm di coppia, che vengono distribuiti a tutte e quattro le ruote tramite un cambio manuale a sei velocità. L’utilitaria a quattro ruote motrici impiega solo 5,5 secondi per raggiungere i 100 km/h, e può arrivare a 230 km/h! Con questa auto, Gazoo Racing ha anche vinto il campionato del mondo di rally. Ma sarebbe utile se anche i principianti corridori avessero già vinto un po’ di denaro, oltre a qualche esperienza. Infatti la GR Yaris non è solo la più divertente, ma anche una delle due auto più costose della nostra hit list. 

  • Prezzo a partire da CHF 37’900.-
  • Propulsione: a benzina, 192 kW/261 CV
  • Bagagliaio: 174 l
  • Consumo: 8,2 l/100 km
  • Emissioni di CO2: 186 g/km
  • Classe di efficienza E
  • Emissioni totali (a 200’000 km): non spec.
  • Costi/anno (a 15’000 km): non spec.

VW Polo GTI

Esistono automobili in cui ti siedi e tutto è perfetto. Con la VW Polo è proprio così. Anche se è stato rielaborato appena all’inizio dell’anno, il suo aspetto non è esageratamente marcante – è normale, ma si lascia vedere. I punti di forza della Polo sono soprattutto al suo interno: i nuovi sistemi di assistenza includono il parcheggio automatico, la frenata d’emergenza e il freno multi-collisione, e per la prima volta ci sono anche funzioni di guida semi-autonoma. Tutto questo rende la piccola Polo davvero grande e la porta al livello del suo fratello maggiore, la Golf. Ciò è perfetto per i neoconducenti.

Oltre alle tre versioni a benzina da 95 a 207 CV (GTI), la Polo è disponibile anche nella versione a gas naturale TGI: più alta è la proporzione di biogas bruciato nel motore bivalente (bivalente significa che funziona anche con la benzina normale), più basse sono le emissioni di CO2 – nel caso ideale, la Polo TGI è completamente neutra in termini di CO2! Quindi, se vuoi iniziare la tua vita di automobilista in modo economico e verde, ma non ancora elettrico, il gas naturale è una buona alternativa.

  • Prezzo a partire da CHF 26’400.-
  • Propulsione: a gas naturale/biogas, 66 kW/90 CV
  • Bagagliaio: 251 – 1125 l
  • Consumo: 6,3 l/100 km
  • Emissioni di CO2: 113 g/km
  • Classe di efficienza A
  • Emissioni totali (a 200’000 km): circa 39,5 t CO2
  • Costi/anno (a 15’000 km): circa CHF 7’534.-
Andreas Faust

Andreas Faust

Condividi questo articolo
Share on Facebook
Tweet on Twitter
Contenuto di questo articolo

Articoli Correlati

Tabella dei contenuti