Di più

Le più belle destinazioni per gite in automobile

24. Agosto 2022

Momento della lettura: minuti

Le più belle destinazioni per gite in automobile

Sina Meier

Sina Meier

Condividi questo articolo
Facebook
Twitter

Il fatto che la Svizzera abbia moltissimi bei luoghi da offrire non avrebbe dovuto esserci chiaro appena dall’anno scorso. Ma a volte manca l’ispirazione su dove passare una bella giornata fuori porta. Per ovviare a questo, vi presentiamo qui alcune destinazioni interessanti che potete comodamente raggiungere in macchina.

Ogni regione ha le sue meravigliose destinazioni da offrire – sia per visitare luoghi al chiuso che per stare nella natura. Ecco perché, dopo avervi chiesto su Facebook quali sono le vostre mete preferite, abbiamo ora riunito alcune delle destinazioni da voi proposte per ispirarvi per la prossima gita on the road in Svizzera.

Nostalgia nella Bassa Engadina: Guarda e il castello di Tarasp

«Guarda», in retoromanzo come in italiano, è un nome azzeccato, perché il paese senz’altro si lascia vedere. Questo paesino della Bassa Engadina è situato in alto in posizione soleggiata, dalla quale si gode di un panorama meraviglioso. Le strade del paese sono caratterizzate da belle case engadinesi. Una di esse è probabilmente una delle case più famose della Svizzera: la casa di Schellen-Ursli. Così qui non solo potete visitare uno dei più bei paesi della Svizzera, ma anche immergervi di nuovo assieme ai vostri bambini nella storia di Ursli e della sua campana. Nel museo a lui dedicato è addirittura possibile rivivere alcune tappe della sua storia.

A mezz’ora di macchina da Guarda c’è un altro gioiellino della Bassa Engadina: il castello di Tarasp. Il castello, costruito nel 1040, offre regolarmente visite guidate per grandi e piccini. Anche gli amanti dell’arte troveranno pane per i loro denti: nel castello si può ammirare una collezione d’opere d’arte dell’artista engadinese e proprietario del castello Not Vital.

Per raggiungere la Bassa Engadina da Coira il modo più veloce è passare da Prettigovia con il servizio auto al seguito attraverso la galleria Vereina in circa 1.5 ore.

  • Tipo di gita: cultura, natura
  • Consigliata agli amanti dei cavalieri, dell’arte e di Schellen Ursli!
  • Particolarità: a chi ama guidare su strade piene di curve attraverso passi consigliamo di prendere la strada leggermente più lunga fino a Davos e attraversare il passo Flüela per raggiungere la Bassa Engadina.

In alto nelle Alpi dell'Appenzello

Il Säntis è considerato il simbolo della regione del Lago di Costanza. La sua stazione a valle si trova in cima al passo Schwägalp. La Schwägalp si trova in un paesaggio di brughiera che si può attraversare seguendo un sentiero tematico. Una passerella vi porta direttamente nel cuore di questa mitica brughiera e lungo il percorso conoscerete la flora e la fauna della Schwägalp. Il sentiero tematico è lungo poco meno di due chilometri ed è adatto anche ai bambini.

Dopo la passeggiata nella brughiera, vale la pena fare un giro sulla funivia Säntis: la montagna, alta 2.503 metri, offre un bellissimo panorama su sei paesi e sul lago di Costanza.

Si può parcheggiare nel parcheggio presso la stazione a valle della funivia di Säntis.

  • Tipo di gita: panorama, natura, guida attraverso passi
  • Consigliata agli amanti della natura senza problemi di vertigini.
  • Particolarità: il percorso attraverso il passo Schwägalp è anche adatto per un grande tour in moto.

Nel profondo degli inferi di Zugo: Höllgrotten Baar

Nel Lorzentobel nel cantone di Zugo si può scendere agli inferi – o almeno nelle mistiche grotte Höllgrotten. Queste grotte vecchie 3.000 anni affascinano con laghi sotterranei, molte stalagmiti e stalattiti e bellissimi spettacoli di luce.

Dopo la visita alla grotta, vale la pena fare una passeggiata lungo il Lorze: il fiume serpeggia in una gola selvaggia dove molti caminetti all’aperto invogliano ad una grigliata.

Le Höllgrotten sono facilmente accessibili in auto. Da Zugo ci vogliono poco meno di 20 minuti per arrivare. I parcheggi presso le grotte sono gratuiti.

  • Tipo di gita: natura, picnic/grigliate
  • Consigliata agli amanti dell’avventura che vogliono finalmente imparare la differenza tra stalagmiti e stalattiti.
  • Particolarità: le grotte hanno una temperatura costante di circa 10 °C – chi cerca un posto per rinfrescarsi in una giornata calda, lo troverà qui!

Sul Gurnigel e Gäggersteg nel cantone di Berna

Se volete completare la vostra gita con un bel giro in macchina sul passo, questa proposta decisamente fa per voi. In un’ora si può raggiungere la cima del passo del Gurnigel da Berna. A circa 1.600 m.s.l.m. si può godere di una splendida vista sulle Alpi Friburghesi. A soli 30 minuti di macchina dalla cima del passo vi aspetta un’altra avventura per tutta la famiglia: la passerella Gäggersteg a Rüschegg si snoda a zig zag attraverso e sopra la foresta – in alcuni punti arriva fino a otto metri di altezza, permettendo di guardare dall’alto sulle cime degli alberi. Sul sentiero circolare di 3 chilometri imparerete anche fatti interessanti sulla biodiversità della riserva forestale.

Presso il rifugio e sotto il ristorante Schwarzenbühl ci sono parcheggi pubblici – ma il loro numero è limitato.

  • Tipo di gita: natura, riserva forestale
  • Consigliata a tutti coloro che da sempre sognano di camminare oltre la cima degli alberi.
  • Particolarità: lungo il Gäggersteg ci sono vari indovinelli da risolvere e indizi da cercare – una caccia al tesoro divertente non solo per i più piccini.

Alla scoperta delle leggende di Friburgo: Schwarzsee

In circa 40 minuti di auto da Friburgo si arriva allo Schwarzsee. Durante una passeggiata lungo il «Häxewääg», o «sentiero delle streghe» che costeggia il lago (circa 4,4 km), potete immergervi nel mondo delle leggende e dei miti della Schwarzsee nel Senseland. Per esempio, sapevate da dove viene il nome del lago? Secondo la leggenda, lo Schwarzsee si chiama così (Lago Nero) perché un gigante ci si lavò i piedi “sporcando” l’acqua. Il circuito «Häxewääg» è un’avventura per grandi e piccini e lo si può tranquillamente percorrere anche con un passeggino. Oltre che accanto al lago, questo sentiero circolare passa anche vicino ad una bella cascata. Per rinfrescarsi dopo la passeggiata, basta un tuffo nelle fresche acque dello Schwarzsee e poi riscaldarsi di nuovo al sole sulla riva a Gypsera o a Staldenmotta.

Numerose possibilità di parcheggio sono disponibili direttamente sul lago, per esempio alla stazione a valle Gypsera.

  • Tipo di gita: natura, passeggiata in famiglia
  • Consigliata agli amanti delle saghe e a chi adora nuotare.
  • Particolarità: in inverno, lo Schwarzsee di solito è ghiacciato e invita a pattinare.

Per i buongustai: degustazione di formaggi e cioccolata nel Cantone di Friburgo

A circa 30 minuti di auto da Friburgo si arriva alla casa di uno dei formaggi più noti della Svizzera, il piccolo villaggio di Gruyères. Scoprite nel caseificio dimostrativo come fa il formaggio ad arrivare sulla vostra tavola. Poi si può fare una breve passeggiata fino al paese, che si trova in posizione leggermente rialzata su di una collina. Questo paesino medievale chiuso al traffico invita a passeggiare in tutta calma. Gli amanti del mondo dei cavalieri nel Castello di Gruyères possono fare ritorno al 13° secolo, mentre gli appassionati di cinema e del fantasy possono immergersi nel mondo degli alieni al museo dedicato all’artista e vincitore dell’Oscar H.R. Giger.

Per il dessert, vale la pena fare una deviazione a Broc, a dieci minuti di distanza: alla Maison Cailler imparerete la storia del cioccolato per poi assaggiarlo durante una degustazione.

Si può parcheggiare sia presso il caseificio di Gruyères che alla Maison Cailler.

  • Tipo di gita: gastronomia, storia
  • Consigliata ai buongustai delle cose salate e dolci.
  • Particolarità: il Gruyère non è semplicemente Gruyère! A seconda della durata della stagionatura, il formaggio ha un gusto completamente diverso, da dolce e delicato a piccante e saporito.

Il giro del lago artificiale nel Canton Vallese: Lago di Tseuzier

Il Lago di Tseuzier è un lago artificiale formato dalla costruzione della diga di Rawyl negli anni 50. Si può raggiungere il lago in circa 40 minuti in auto da Sion, il parcheggio è disponibile direttamente alla diga. Da lì parte un circuito che costeggia il lago. La facile escursione di 4,6 km è adatta anche alle famiglie. In questo paesaggio naturale assai vario camminerete attraverso prati e foreste e potrete vedere una o due cascate.

Il sentiero passa anche davanti all’inizio del Bisse de Sion. Questo antico canale di irrigazione – «suone» – fa sì che una quantità sufficiente di acqua raggiunga le vigne e i pendii. Chiunque sia interessato alla storia di questi canali «suone», sulla via del ritorno a Sion dovrebbe visitare il Musée valaisan des bisses a Botyre.

  • Tipo di gita: natura, storia
  • Consigliata a tutti coloro che una volta nella vita vogliono vedere una diga da vicino.
  • Particolarità: la Bisse d’Ayent – il canale «suone» che porta dal bacino ad Ayent – è raffigurata sulla banconota da 100 franchi.

Neuchâtel: relax puro nell'alta valle più fredda della Svizzera

Volete rinfrescarvi un po’? Allora vi consigliamo un salto nella Siberia della Svizzera! A La Brévine, nel Cantone di Neuchâtel, è stata registrata la temperatura più bassa mai raggiunta in Svizzera: -41,8 °C! Ma niente paura, in estate fa un po’ più caldo. Potete raggiungere la Vallée de la Brévine in mezz’ora da La Chaux-de-Fonds. La valle è ideale per coloro che vogliono staccare la spina e lasciarsi incantare da paesaggi idilliaci. Fitte foreste di abeti, alte brughiere, ampi pascoli e il blu profondo del lago di Taillères vi invitano a fare una passeggiata e a fermarvi poi per un picnic.

Si può parcheggiare a La Brévine o direttamente al lago.

  • Tipo di gita: natura, relax
  • Consigliata agli amanti della natura che desiderano una pausa rilassante.
  • Particolarità: La Brévine è meravigliosa anche in inverno – dove ci si può immergere nella natura con gli sci da fondo o con le racchette da neve. Vestitevi ben caldi!

Spettacolo naturale nella Svizzera occidentale: Creux du Van

Il paesaggio roccioso mozzafiato del Giura svizzero dovrebbe essere noto ad ogni svizzero. Dal Grand Canyon della Svizzera si può guardare giù per circa 200 metri – e meravigliarsi dei laghi, delle Alpi e delle valli del Giura. Per i più sportivi, consigliamo l’escursione da Noiraigue (parcheggio alla stazione). La salita di 14 chilometri supera 14 tornanti e passa per lo più attraverso la foresta. Chi invece preferisce fare poca fatica può anche raggiungere il Creux du Van in macchina: da St-Aubin, Couvet o Travers, una strada porta al ristorante Soliat. Da lì si può facilmente raggiungere il paesaggio roccioso in circa 300 metri a piedi.

  • Tipo di gita: natura, panorama, camminata
  • Consigliata alle persone molto sportive o molto pacate – a seconda che si arrivi al paesaggio roccioso a piedi o in macchina.
  • Particolarità: con un pizzico di fortuna, potreste vedere uno stambecco, un camoscio o delle marmotte.

 

Una dritta in più per tutti colori che viaggiano con un’auto elettrica: su questa mappa troverete tutte le stazioni di ricarica pubbliche per la vostra macchina, anche vicino alle destinazioni che vi abbiamo appena descritto. Così nulla si opporrà più ad una bella giornata in giro.

Sina Meier

Sina Meier

Condividi questo articolo
Share on Facebook
Tweet on Twitter
Contenuto di questo articolo

Articoli Correlati

Tabella dei contenuti