Di più

Cambio del veicolo: cosa bisogna fare dopo l’acquisto di un’auto

1. Settembre 2022

Momento della lettura: minuti

Cambio del veicolo: cosa bisogna fare dopo l’acquisto di un’auto

Bernhard Bircher-Suits

Bernhard Bircher-Suits

Condividi questo articolo
Facebook
Twitter

Chiunque voglia mettere su strada la sua nuova auto deve prima destreggiarsi tra alcune operazioni amministrative. Con i nostri consigli, ben presto potrete mettervi al volante della vostra nuova auto e risparmierete anche del denaro.

Anche se comprare un’auto nuova rende felici: ogni volta che si cambia veicolo, si sono un sacco di scartoffie da fare. Il compratore di un’auto deve organizzare il pagamento del prezzo d’acquisto, il finanziamento eventualmente necessario e la consegna del veicolo. Solo per questo, vi serve almeno mezza giornata. Inoltre bisogna occuparsi dell’assicurazione della nuova auto. Poi è il momento di immatricolare o cambiare l’immatricolazione dell’auto al Servizio della circolazione.

Acquisto in contanti con pagamento di un acconto

Quando il compratore paga l’auto nuova in contanti o tramite bonifico bancario, si parla di acquisto in contanti. Questo è il modo più economico di comprare un’auto. Rilevare un veicolo pagando parallelamente in contanti il prezzo d’acquisto è anche la transazione più sicura in assoluto – letteralmente secondo il principio «merce in cambio di denaro».

Funziona così: entrambe le parti firmano il contratto di compravendita, solo a questo punto il compratore paga. Spesso, però, il compratore deve prima versare un acconto. L’importo dell’acconto varia a seconda del modello e della marca. Il grosso dell’importo rimanente è dovuto solo alla consegna del veicolo. I documenti importanti, l’auto e le chiavi passano quindi gradualmente dal venditore al compratore. I pagamenti anticipati sono particolarmente rischiosi quando si tratta di compravendite di automobili tra privati. Se vi viene chiesto di pagare un deposito per la prenotazione di un’auto senza alcuna garanzia o controprestazione, è bene essere prudenti.

Procedura per l'acquisto di un'auto nuova con il leasing

Chi desidera comprare un’auto nuova in leasing piuttosto che in contanti deve prima sottoporsi ad una verifica dell’affidabilità creditizia. Se ricevete un impegno da parte del locatore, dovete pagare l’eventuale deposito concordato. Il locatario riceve le polizze di versamento dopo la conclusione positiva del contratto. Questo gli permette di creare un ordine permanente con la sua banca per il pagamento mensile delle rate del leasing.

Consiglio: È raccomandabile versare un acconto sul leasing, che spesso è di varie migliaia di franchi – come per la disposizione come inquilino – su un conto bloccato. Così solo le due parti contrattuali potranno disporre congiuntamente di questo denaro.

Procedura per l'acquisto di una nuova auto con un credito auto

Nel caso di un credito auto, il primo passo è quello di concludere un contratto di credito al consumo con una banca. Anche con la modalità dell’acquisto a credito, il beneficiario del credito deve prima passare la verifica dell’affidabilità creditizia. Una volta che il credito è stato approvato, i pagamenti mensili degli interessi devono essere effettuati al creditore tramite ordine permanente con la banca. Il vantaggio di un credito auto: il compratore riceve dall’istituto finanziario l’intero importo necessario per l’acquisto e può pagare l’auto in contanti.

Cambio di auto: l'assicurazione di responsabilità civile è obbligatoria

Prima di poter immatricolare una nuova auto presso il Servizio della circolazione, è necessario assicurare la nuova auto. Quindi avete bisogno almeno di un’assicurazione di responsabilità civile obbligatoria. Se siete coinvolti in un tamponamento, per esempio, l’assicurazione di responsabilità civile paga i danni causati da voi alle parti coinvolte. Il Servizio della circolazione verifica contestualmente all’immatricolazione se esiste il relativo attestato di assicurazione. Le compagnie di assicurazione di solito inviano questi attestati direttamente al Servizio della circolazione competente per via elettronica su vostra richiesta. L’Ufficio non trascriverà il veicolo al nuovo proprietario finché non avrà ricevuto questo attestato.

Per i veicoli di seconda mano costosi e le auto nuove, di solito è meglio stipulare di propria iniziativa un’assicurazione casco. In linea di principio, l’assicurazione casco parziale copre i danni alla vostra auto non causati da voi. Questo include, per esempio, vetri rotti causati dalla caduta di rocce o un incidente con un animale selvatico. 

L’assicurazione casco totale si compone dell’assicurazione casco parziale e dell’assicurazione casco collisione. Essa paga anche i danni che voi stessi causate alla vostra auto – per esempio, andando contro un palo durante un parcheggio. In generale, l’assicurazione casco totale ha senso se si vuole assicurare un veicolo nuovo o di alto valore. In caso di leasing è addirittura obbligatoria.

Termini di disdetta presso l'assicurazione

In linea di principio, una persona assicurata è vincolata dalla durata del contratto stipulato nella polizza di assicurazione. Darà un preavviso ordinario di disdetta alla fine della durata del contratto o alla fine di un anno contrattuale, se è stato esplicitamente concordato un diritto di disdetta annuale. Tuttavia, se si cambia il veicolo e sussiste il rischio che aumenti il premio, venga adeguata la franchigia o vengano ridotte le prestazioni, se necessario è possibile disdire la polizza esistente a partire dalla data del cambiamento del contratto. I cambiamenti di veicolo e di proprietario offrono quindi un’opportunità per cambiare assicurazione senza dover rispettare i termini di disdetta e senza perdere i premi. Nel caso ideale, passando ad un assicuratore più vantaggioso si può addirittura riuscire a risparmiare sui premi.

I premi già pagati sono rimborsati proporzionalmente

È raccomandabile informare subito la vecchia compagnia di assicurazione del cambio di veicolo e della relativa disdetta. Essa deve quindi rescindere il contratto esistente e rimborsarvi in quota parte il premio annuale già versato. Inviate il nuovo attestato di assicurazione al Servizio della circolazione e allegate i vecchi e i nuovi documenti di immatricolazione del veicolo in originale. La nuova compagnia di assicurazione sarà risponderà nei vostri confronti a partire dalla data della trascrizione al Servizio della circolazione.

Possibilità di premi più bassi grazie al cambio di veicolo

Occorre chiarire caso per caso con la compagnia di assicurazione se una polizza di assicurazione auto esistente possa essere trasferita sulla nuova auto. Per esempio, passare da una VW Golf a una VW Golf simile dovrebbe porre meno problemi che passare da una Fiat a una Porsche. Importante quando si vende: all’atto del cambio del proprietario, i diritti e gli obblighi derivanti dall’assicurazione di responsabilità civile passano sempre al nuovo proprietario. Il nuovo proprietario ha poi la facoltà di disdire il contratto di assicurazione entro 14 giorni dal passaggio.

Confrontare i premi di diverse assicurazioni quando si cambia veicolo può essere utile. Autoscout vi offre per questo un confronto tra premi gratuito.

Consiglio: Quando si cambia auto, la disdetta della polizza esistente deve in ogni caso essere fatta per iscritto e prima dell’immatricolazione della nuova auto.

Immatricolazione dell’auto: cosa occorre per un cambio di veicolo o di proprietario?

I veicoli a motore possono viaggiare nel traffico stradale solo con una valida licenza di circolazione e le targhe. Avete comprato l’auto nuova all’estero? Prima di essere immatricolato, ogni veicolo straniero deve essere presentato al Servizio della circolazione del Cantone del luogo di stazionamento per un controllo tecnico. Il veicolo deve soddisfare i requisiti di legge ed essere idoneo alla circolazione, e deve esistere un’assicurazione di responsabilità civile.

Richiedere l’immatricolazione nel Cantone del luogo di stazionamento

È il Cantone del luogo di stazionamento ad essere responsabile per l’immatricolazione di un veicolo a motore. Il luogo di stazionamento è il luogo dove di solito si parcheggia il veicolo per la notte dopo l’uso. Di solito esso coincide con il Cantone di residenza.

Immatricolazione dell‘auto: quali documenti occorrono

Inviando per posta i documenti di immatricolazione elencati di seguito, è possibile risparmiare la tassa amministrativa prevista allo sportello. Presentate o inviate per posta i seguenti documenti al Servizio della circolazione:

  • Licenza di circolazione originale del vecchio veicolo
  • Licenza di circolazione originale del nuovo veicolo. Per un veicolo nuovo è richiesto il modulo 13.20A. Potete ottenerlo dal vostro rivenditore.
  • Richiedete l’attestato di assicurazione presso la vostra compagnia di assicurazione. Ma prima di richiedere l’attestato di assicurazione, è sempre meglio confrontare i prezzi delle assicurazioni auto.
  • Se inviate i documenti per posta: usate il modulo «Autorizzazione provvisoria di circolazione». Ciò significa che il veicolo può circolare per un massimo di 30 giorni dalla data di invio postale fino all’arrivo della licenza di circolazione. 
  • Se non avete ancora un numero di targa / una targa di controllo, dovrete esibire una copia della carta d’identità / del passaporto per stranieri e il certificato di residenza. 
  • Alcuni Cantoni richiedono anche una domanda di emissione del certificato di ammissione alla circolazione. Informatevi presso il Servizio della circolazione di competenza.

 

La licenza di circolazione del veicolo e la targa vengono rilasciati quando:

  • è stato prodotto l’attestato di circolazione
  • nel caso di un veicolo nuovo, è stato prodotto il rapporto di perizia 13.20A (emesso dall’importatore o dalla dogana) 
  • nel caso di un veicolo usato, è stata prodotta la licenza di circolazione del proprietario o proprietaria precedente (ed eventualmente il rapporto di perizia 13.20B, qualora sia stato svolto un controllo supplementare)
  • i cittadini stranieri devono esibire la loro carta di soggiorno per stranieri quando ottengono una targa di controllo per la prima volta
  • sono versate le tasse per il veicolo fabbricato all’estero, oppure esso è esente da tassazione doganale.

 

Si può portare a casa l’auto appena acquistata solo con le targhe immatricolate per questo veicolo. A seconda del Cantone, i costi per la targa obbligatoria si aggirano tra i 20 e i 50 franchi e per la licenza di circolazione sono di circa 40 franchi. Le tariffe dei Servizi della circolazione sono consultabili sui loro rispettivi siti web. 

Nella licenza di circolazione emessa per i veicoli in leasing c’è la dicitura «Vietato il cambiamento del detentore» (Codice 178). Se si desidera acquistare un veicolo del genere, il locatario dovrà prima far cancellare questa dicitura utilizzando l’apposito modulo presso il Servizio del traffico, affinché voi poi possiate immatricolare il veicolo.

Radiazione della vecchia auto

Desiderate vendere il vostro vecchio veicolo, sostituirlo o rottamarlo? Allora dovete far annullare la licenza di circolazione del veicolo presso il Servizio della circolazione del vostro Cantone di residenza. La licenza di circolazione annullata vi sarà restituita per posta o allo sportello. Se vendete la vostra auto, dovrete passarla al nuovo proprietario o alla nuova proprietaria. Buono a sapersi: i veicoli con licenza di circolazione annullata possono essere spostati sulle strade solo fino alla mezzanotte dello stesso giorno.

Da non dimenticare: per la vostra nuova auto avete anche bisogno di un nuovo contrassegno stradale. Questo costa 40 franchi e può essere comodamente ordinato online, per esempio all’ufficio postale.

Date un’occhiata ai pacchetti tutto completo dei venditori

Le pratiche amministrative per il cambio del veicolo sono troppo per voi? I concessionari spesso svolgono la maggior parte dei compiti amministrativi al posto vostro. Informatevi presso il venditore.

Conclusione

Per ogni cambio di veicolo ci sono operazioni amministrative da sbrigare. In caso di dubbi, è sempre meglio contattare il Servizio della circolazione di competenza. Se ritenete faticoso fare tutte le pratiche necessarie, potete comodamente delegare la maggior parte delle stesse al vostro rivenditore. E a quel punto potrete liberamente circolare con la vostra nuova auto.

Bernhard Bircher-Suits

Bernhard Bircher-Suits

Condividi questo articolo
Share on Facebook
Tweet on Twitter
Contenuto di questo articolo

Articoli Correlati

Tabella dei contenuti